fbpx

Chakra

Lezione: recuperiamo energia

In questa ultima fase, per amplificare gli effetti della meditazione, prenderemo coscienza del nostro campo energetico e la funzionalità dei suoi componenti, per diventare sempre più consapevoli che non ci è possibile vedere tutto ciò che esiste…

Infatti nel nostro corpo sono collocati dei nuclei energetici invisibili e immateriali dove viene prodotta e metabolizzata l’energia universale.

Abbiamo moltissimi punti di connessione dove l’energia fluisce, ma i principali sono sette e vengono denominati chakra, che significa ruota proprio perché l’energia, girando come una ruota e formando una specie di spirale, scorre attraverso questi canali con movimenti ascendenti e discendenti,

I chakra si trovano disposti sulla linea mediana del corpo, dal basso verso l’alto, a livello della colonna vertebrale e controllano tutte le ghiandole, gli organi del nostro corpo insieme a tutte le funzioni, comprese quelle della psiche.

La scienza li collega alle ghiandole endocrine e invero hanno in corrispondenza la zona di competenza fisica, mentale ed emozionale, oltre a caratteristiche differenti riguardo il colore, la forma e le facoltà.

Quando questi centri energetici sono armonici il nostro corpo sarà carico e pulsante di energia potenziale e potremmo avvertire un formicolio alle mani e alla testa.

Quest’armonizzazione dei principali flussi energetici è estremamente utile per preservare la nostra salute fisica e spirituale. Infatti spesso un dolore o malessere in un determinato punto del corpo può essere risolto con esercizi di meditazione sul chakra corrispondente.

Per cui comprendere la loro natura è fondamentale per trarre il meglio dalla potenza che risiede dentro di noi e poterla irradiare verso l’esterno.

La qualità degli scambi energetici è legata alla normalizzazione e alla profondità del nostro respiro perché respirazione ed energia costituiscono un insieme con l’organismo.

Quindi la normalizzazione della respirazione e dell’energia nel nostro corpo, che raggiungiamo durante la meditazione andando a risvegliare la percezione dell’istante presente, purifica e ricarica l’intero organismo.

Perché la normalizzazione dell’energia non è altro che il silenzio del pensiero…

 

Per incrementare questa percezione e imparare a riequilibrare i sette chakra questa lezione sarà seguita dalla meditazione guidata… riattivazione ed equilibratura dei chakra.

Quando cominceremo la tua pratica cerchiamo di percepire il recupero della energia.  L’inspirazione ci permette di assumere ossigeno e quindi energia, mentre con l’espirazione lasciamo andare. Quindi inspirare è energizzante mentre espirare è rilassante e percepisci la differenza fra le due fasi…

Se sentiamo la necessità di energizzarci possiamo catturare energia mettendo i palmi delle mani rivolti verso l’alto…

Se invece posizioniamo le mani con il palmo rivolto verso il basso scarichiamo tensioni e stanchezza.

Osserva come si muove il corpo con ispirazione ed espirazione e fissa il punto in cui inizia e finisce il respiro. Quello è un centro d’energia chiamato centro vitale ed è situato all’interno del bacino a 3,5 cm circa sotto l’ombelico, al livello del centro d’equilibrio del corpo o centro ombelicale.